Enrico Persico

Enrico Persico nasce a Eboli (SA) il 27 Maggio del 1988. All’età di nove anni si avvicina al mondo della musica, cominciando a prendere lezioni di Pianoforte sotto la guida del M° Lauro De Gennaro, che lo segue fino all’età di quattordici anni. Successivamente, dopo l’esame di ammissione, diventa studente del Conservatorio Statale di Musica “G.Martucci” di Salerno, dove prosegue gli studi fino al 5° anno di Pianoforte. All’età di diciannove anni, per varie ragioni, decide di fermare il suo percorso in Conservatorio ma continuando a comporre e ad eseguire Musica. Infatti, per quattro anni circa, concentra le sue attività musicali collaborando come tòurnista con molti artisti, come arrangiatore per vari festivals e come pianista, arrangiatore, autore-compositore in numerosi studi di registrazione. Dopo questo lungo periodo di pausa didattica, acquisendo un vasto bagaglio culturale musicale e una notevole maturità, decide di riprendere gli studi pianistici sotto la guida del M° Giorgio Muto, che lo segue fino all’esame di ammissione per  il 1° livello (Triennio). Attualmente sta per concludere gli studi per il conseguimento del diploma accademico di 1° livello (Triennio) in Pianoforte Principale, presso il Conservatorio Statale di Musica “D.Cimarosa” di Avellino, sotto la guida del M° Demetrio Massimo Trotta. Ha frequentato diverse Master Class e Corsi di Alto Perfezionamento con i Maestri: Cinzia Matarazzo, Vincenzo De Stefano, Paolo Vergari, Demetrio Massimo Trotta, ecc. Ha partecipato a numerosi Concorsi e ha tenuto Concerti in vari contesti: Pianoforte Solistico, Pianoforte a 4 mani, Musica da Camera.

Corsi di Enrico Persico: pianoforte

Bianca Festa

Video di Bianca Festa

Bianca Vincenza Festa, pianista.

Ha conseguito il Diploma di Pianoforte presso il Conservatorio di Avellino, perfezionandosi poi con i Maestri R. Risaliti e F. Nicolosi.

Ha conseguito la Maturità Classica presso il Liceo Classico “P. Colletta” di Avellino, la Laurea di II Livello in Musica, Scienza e Tecnologia del Suono presso il Politecnico Internazionale “Scientia et Ars” di Vibo Valentia, due abilitazioni all’insegnamento con il massimo dei voti presso l’Università agli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli.

Ha collaborato con il Franz Liszt Piano Duo come assistente musicale alla regia presso il Teatro di San Carlo (Na) e presso la sala convegni dell’Hotel Sheraton Nicolaus (Ba).

È direttore artistico di diverse manifestazioni, tra cui il Concerto per la Premiazione delle Olimpiadi della Matematica e la Rassegna Musicale Musica in Chiesa ad Atripalda.

Ha collaborato con il Teatro Verdi di Salerno, in qualità di Maestro di palcoscenico e pianista accompagnatore.

È stata titolare della cattedra di Pratica Musicale presso l’Università dove ha conseguito la Laurea specialistica e di altri insegnamenti specifici relativi al conseguimento del I e del II Livello in Musica, Scienza e Tecnologia del Suono.

Ha tenuto numerosi recital solistici in diverse sale campane e italiane, ha vinto numerosi premi in occasione di diversi Concorsi Nazionali ed Europei di Interpretazione Pianistica e attualmente è impegnata con diverse formazioni cameristiche.

Negli ultimi 4 anni si è spostata in Toscana dove è stata docente di Musica presso la Scuola Media e di Tecnologie Musicali presso il Liceo Musicale di Livorno.

Attualmente insegna Pianoforte e Teoria e Solfeggio presso una scuola privata in provincia di Avellino, è titolare di un laboratorio musicale dedicato alle tastiere presso una scuola elementare di Napoli e insegna Musica presso una Scuola Media Paritaria di Napoli.

Video di Bianca Festa

Corsi di Bianca Festa: Pianoforte

Antonio Onorato

Antonio Onorato

ANTONIO ONORATO Aquilonia, 13 gennaio 1964 

Compositore e chitarrista

ha una carriera artistica ventennale di grande rilievo nel mondo del Jazz e non solo: 

Studioso di etnomusicologia, la sua ricerca si basa sulla fusione degli stilemi armonico-melodici del linguaggio della cultura napoletana, con la musica afro-americana, medio-orientale e brasiliana che lo hanno portato ad individuare un linguaggio del tutto personale.

Nel corso della sua carriera ha viaggiato molto, in particolare negli Stati Uniti d’America, dove ha tenuto molti concerti, tra cui al Blue Note di New York e ha avuto frequenti contatti con i popoli dei Nativi Americani. Nel 2002, Onorato fece parte di una delegazione di artisti italiani che si recò a Baghdad per protestare contro la seconda guerra del golfo. Ha tenuto, inoltre, concerti in Cile, Messico, Inghilterra, Francia, Tunisia, Marocco, Angola, Uganda, Medio Oriente, Turchia e Iraq. 

Da queste esperienze ha sviluppato composizioni che coniugano il jazz-rock con la world music. Scrive anche composizioni e temi per orchestra sinfonica che risulta essere la sua più grande passione.

Ventitre sono i CD pubblicati nei suoi 25 anni di carriera. Nel 2010, in occasione dei venti anni di carriera discografica ha pubblicato una Greatest Hits. 

Numerose le partecipazioni come solista a Festival nazionali e internazionali accanto a nomi d’eccellenza, quali John Scofield, Jan Garbarek, Charlie Haden, Steve Grossman, John McLaughlin, Pat Metheny, Tito Puente, Toots Thielemans, Tuck & Patti, Gary Burton, George Benson. Progetti e collaborazioni con Toninho Horta, Franco Cerri, Eddy Palermo, Tullio De Piscopo, James Senese, Joe Amoruso e l’attore Enzo Decaro, per citarne solo alcuni. Nel corso del 2012, 2013 e 2014 è stato Special Guest in alcuni concerti di Pino Daniele. 

E’ l’unico musicista al mondo a suonare professionalmente la Yamaha g10 breath guitar (che lui stesso ha ribattezzato “chitarra a fiato”) strumento che definisce rivoluzionario e futuristico.

 

 

 

Clicca per visualizzare i video:

Antonio Onorato YouTube Official Channel

Antonio Onorato miscellaneous

Antonio Onorato – Tammurriata nera/Birdland – Eddie Lang Jazz Festival

Antonio Onorato & Eddy Palermo – There will never be another you

 

DISCOGRAFIA 

• 2014 Rainbow Warriors 

• 2013 Mater Lucania 

• 2013 From Napoli to Belo Horizonte (con Toninho Horta)

• 2012 Angelus 

• 2011 Breathing 

• 2010 Greatest hits 

• 2009 Emmanuel (doppio CD + Native Spirits)

• 2008 Two Parallel Colours (con Eddy Palermo)

• 2007 Tudo Azul 

• 2006 Quatro linguas, uma alma 

• 2005 Vento nelle mani, musica nel cuore (libro + CD)

• 2005 Four Brothers – (special guest Franco Cerri)

• 2005 C’era una volta Napoli 

• 2004 Jazz napoletano 

• 2002 Hand Down Jazz in Naples 

• 2002 Cosmic Voyagers 

• 2001 The Soul Breath 

• 2001 About Tradition 

• 2000 Un grande abbraccio – (guests: James Senese, Joe Amoruso e Toninho Horta)

• 1998 Bella jurnata 

• 1996 South Winds 

• 1995 Volo d’angelo 

• 1990 Gaga

PREMI E RICONOSCIMENTI 

• 2014 Premio alla carriera Nino Rota 

• 2013 Premio Sorrento Jazz Festival

• 2013 Premio Mio Magazine

• 2013 Premio Internazionale Sebetia-ter -categoria musica – (targa d’argento del Presidente della Repubblica Italiana) 

• 2012 Premio Pompei Cinema Festival

• 2011 Premio Cimarosa

• 2010 Premio Giglio Marino

• 2010 Premio Gallo d`Oro

• 2006 Premio Tirana Jazz

• 2004 Premio Vittorio Annona

• 2003 Premio Associazione Aiutiamoli a vivere

• 2001 Premio Positano Jazz

• 2000 Premio Napoli per il Mozambico (FIMP)

• 1999 Premio Stella di Napoli

• 1998 Premio della critica stampa estera (Festival di Napoli)

• 1998 Premio ALTS (Ass. lotta tumori al seno)

• 1994 Premio Vulcano Metropolitano

• 1994 Premio G. Roccella (concorso nazionale per giovani musicisti)

• 1991 Premio Musicalmente Napoli

Clicca per visualizzare i video:

Antonio Onorato YouTube Official Channel

Antonio Onorato miscellaneous

Antonio Onorato – Tammurriata nera/Birdland – Eddie Lang Jazz Festival

Antonio Onorato & Eddy Palermo – There will never be another you

 

Corsi di Antonio Onorato:
CORSO SPECIALE: Tecnica d’improvvisazione e chitarra

Octavian Corneliu Arion

Octavian Aron

Octavian Corneliu ARION, pianista concertista proveniente dalla Transilvania (Romania) inizia gli studi musicali all’età di 6 anni presso il Liceo Musicale di Cluj-Napoca. Sostiene il primo Recital da protagonista a soli 10 anni proponendo brani di Bach, Mozart, Liszt e Constantinescu. Due anni dopo si esibisce come solista nel Concerto in Re Magg. per pianoforte e orchestra di Joseph Haydn presso la Filarmonica di Stato “Transilvania” di Cluj-Napoca e viene selezionato a rappresentare la Romania al Festival Internazionale di Musica di Llangollen, Inghilterra.

Nel 1985, sotto la guida della prof.ssa Kovacs Sofia consegue il diploma in pianoforte col massimo dei voti. Nello stesso anno supera brillantemente l’esame di ammissione all’Università di Musica “G. Dima” dove studia pianoforte sotto la guida della prof.ssa Nina Panieva Sebesi (allieva del celebre pianista russo H. Neuhaus) e della prof.ssa Ninuca Osanu-Pop.

Nel 1989 consegue il diploma di laurea con voto 10 e lode. Nello stesso anno viene assunto come Professore di pianoforte presso il Liceo Musicale di Suceava e un anno dopo si trasferisce a Cluj in qualità di docente di ruolo, nello stesso Liceo dove si era diplomato.

Nel 1992 vince il pubblico concorso a cattedra universitaria presso l’Accademia Statale di Musica “Gheorghe Dima” di Cluj-Napoca diventando titolare della cattedra di pianoforte in qualità di Professore Incaricato. Nel settembre del 2000 viene assunto come docente titolare di pianoforte presso l’Istituto Musicale di Taranto “Pietro Longo”.

La sua attività artistica comprende più di 300 recital e concerti. Si è esibito come solista con le più prestigiose orchestre sinfoniche della Romania: Filarmonica di Stao “Transilvania” di Cluj-Napoca, Filarmonica di Stao di Sibiu, Filarmonica di Stao di Oradea, Filarmonica di Stao di Craiova, Filarmonica di Stao di Arad, Filarmonica di Stao di Satu-Mare, Filarmonica di Stao di Iasi, Filarmonica di Stao di Tirgu-Mures ecc. collaborando con i più famosi direttori d’orchestra internazionali: Ludovic Bacs (direttore dell’orchestra radiotelevisiva nazionale rumena) , Emil Simon (direttore dell’orchestra di Stato “Transilvania”) ,George Sbarcea (direttore dell’orchestra nazionale dell’Opera Rumena) , Florentin Mihaescu , Nicola Debelic (Croazia) , Shinia Ozaky (Giappone) ed altri, eseguendo: Haydn – Concerto per pianoforte ed orchestra in Re Maggiore, Beethoven – Concerto per pianoforte ed orchestra n° 5 “l’Imperatore”, Liszt – Concerto per pianoforte ed orchestra n° 1 in Mi bemolle Maggiore, Grieg – Concerto per pianoforte ed orchestra in la minore , Brahms – Concerto per pianoforte ed orchestra n° 2 in Si bemolle Maggiore, Tchaikovsky – Concerto per pianoforte ed orchestra in si bemolle minore, Rachmaninov – Concerto per pianoforte ed orchestra n° 2 in do minore, Rachmaninov – Rapsodia su un tema di Paganini e molti altri brani del repertorio classico.

Il suo repertorio solistico spazia dal preclassico al contemporaneo comprendendo brani come: Scarlatti – Sonate, Bach – Preludi e Fughe, Haydn – Sonate, Mozart – Sonate, Beethoven – Sonate, Chopin – Studi, Notturni, Ballate, Polacche, Improvvisi, Sonata n° 2, Liszt – Sonata in si minore, Sonata “Dante”,Studi, Trascrizioni, Brahms – Variazioni su un tema di Paganini, Rachmaninov-Sonata n° 2, Studi, Preludi, Ravel – ”Jeux d’eau, Prokofiev – Sonate, ecc.

Nel 1999 alla presentazione ufficiale del 1° volume “l’ottocento musicale napoletano”, pubblicato dal dott. Antonio Polidoro (ordinario a S. Pietro a Majiella) e presentato dal maestro Vincenzo De Gregorio (direttore del Conservatorio Musicale di Napoli) essegue in prima assoluta integralmente il volume. Si è perfezionato ed ha collaborato con pianisti di chiara fama internazionale tra cui Eduardo Strabiolli, Alexander Lonquich e Dan Grigore. Ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali tra cui: Concorso Nazionale “Cantarea Romaniei” Bucarest (edizione 1977,1979,1980,1982), Concorso Nazionale per gli “Studenti Universitari” Cluj-Napoca (1985), Concorso Internazionale “I Filarmonici di Torino”(1991), Premio Nazionale “Cella Delavrancea” come pianista dell’anno (1996) conferito dal grandissimo pianista rumeno Dan Grigore, Concorso Internazionale “Luigi Ferrero” Taranto (2000) ecc. Ha svolto corsi di alto perfezionamento in Romania, Olanda ed Italia, essendo inoltre invitato come membro della giuria di concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Nel 2014 riceve il Premio Internazionale d’Arte e Cultura “Salvo D’Aquisto” conferito dall’Associazione culturale “Italia in Arte”. Attualmente e titolare della cattedra di pianoforte presso I. C. “G. Palatucci” di Montella.

Clicca per visualizzare i video:

Il M° Octavian Corneliu Arion al Premio Internazionale “Salvo D’Aquisto” 2014

Octavian Corneliu Arion suona “Paraphrase” – Rigoletto

 

Corsi di Octavian Corneliu Arion: Pianoforte Classico (preparazione agli esami del Conservatorio)

Giusi Di Giuseppe

Giusi Di Giuseppe ha suonato in diverse band e Orchestre esibendosi nei più prestigiosi jazz club della Campania. Dal 2007 entra a far parte della Salerno Jazz Orchestra con la quale ha tenuto diversi concerti; tra i più importanti quelli con New Jork Voices, Diane Schuur, Dee Dee Bridgewater, Antony Srong, Stefano Di Battista e Nicky Nicolai.

Diplomata in Saxofono presso il Conservatorio di Salerno;
Diplomata in Jazz presso il Conservatorio di Cosenza;
Laurea di II livello in Didattica dello strumento, presso il Conservatorio di Avellino;
Abilitazione all’insegnamento in A032 e A031 (Musica scuole medie e superiori) presso il Suor Orsola Benincasa (Na);
Formatrice musicale presso l’Università di Salerno a tutt’oggi e direttrice di diverse orchestre musicali jazz, pop e funky che negli anni si sono succedute.

Per perfezionarsi ha seguito seminari con musicisti quali A. Cohen, M. Camilo, D. Liebman, J. Bergonzi ed ha partecipato alle Clinics di Umbria Jazz.

Attualmente suona nei club in sax solo, in trio o in quartetto, presentando un interessante progetto in cui le melodie pop sono rivisitate in chiave jazz.

 

Visualizza i video di Giusi Di Giuseppe:

Baronissi jazz festival con Antonio Onorato

Salerno Jazz Orchestra & Diane Shuur
Salerno Jazz Orchestra & Diane Shuur “Them there eyes” Salerno, Teatro delle Arti 16 novembre 2010

Dee Dee Bridgewater – Batteria: S. di Natale
Direttore e ritmica: S. di Natale – Basso: Antonio de Luise – Piano: Andrea Rea

Giusi Di Giuseppe live

 

Corsi di Giusi Di Giuseppe: Saxofono jazz

Masterclass di Contrabbasso jazz con Henrik Jensen

Masterclass_Jensen

L’Associazione culturale musicale “La mela di Odessa”, in collaborazione con Cledart Music, è lieta di presentarvi…

I Masterclass di Contrabbasso Jazz con HENRIK JENSEN

Domenica 9 novembre 2014 ore 15

 

Contrabbassista-compositore danese, residente a Londra, Henrik Jensen ha studiato alla Royal Academy of Music diventando una figura di spicco della scena jazz londinese. Ha suonato in tutta Europa con molti grandi jazzisti contemporanei e da anni insegna jazz. Nel suo seminario, presso l’Associazione “La mela di Odessa”, parlerà dell’importanza della chiarezza attraverso l’intonazione, il ritmo, la scelta delle note e tratterà la costruzione del “walkin bass”. Eseguirà infine una sua composizione di contrabbasso solo, tratta dal suo album di debutto “Qualia”, dando dimostrazione di come costruire assoli melodici e concettuali attraverso l’utilizzo di differenti tecniche.

 

Associazione Culturale Musicale
La mela di Odessa
via Serafino Soldi 9
83100 Avellino
www.meladiodessa.it
www.facebook.com/meladiodessa

Per info sulle modalità di partecipazione, e per prenotazioni:
tel. 0825 666928 (dal lunedì al sabato ore 15-20)
mobile 335 1011582
mdo@meladiodessa.it

Il seminario è aperto a tutti i musicisti e ad eventuali uditori. A coloro i quali non siano già soci dell’Associazione sarà richiesta la sottoscrizione di una tessera giornaliera per partecipare all’evento.
Sarà rilasciato attestato di partecipazione.

Henrik Jensen 

Henrik

HENRIK JENSEN BIO

Bassista e contrabbassista di origine Danese, Henrik Jensen inizia la sua carriera a Londra nel 1997 dove inizia a studiare basso elettrico presso il Musicians Institute . In seguito avviene il passaggio al contrabbasso e diventa allievo presso la Royal Accademy of Music nel corso di studi Under Graduate Jazz. In questo periodo studia con vari maestri tra cui Jeff Clyne, Steve Watts, Jeremy Brown e Anders Jormin.

La versatilità musicale di Jensen lo vede lavorare in diverse formazioni e con una serie di importanti musicisti jazz come Martin Speake, Pete Wareham, Stan Sultzman, Asaf Sirkis, Roger Beaujolai. Jensen è anche leader di un quartetto a suo nome ‘Followed by Thirteen’ da lui fondato nel 2010. Il gruppo, formato da Andre Canniere – tromba, Esben Tjalve – pianoforte e Pete Ibbetson – batteria è guidato da composizioni proprie di Jensen e l’album di debutto Qualia è stato pubblicato nel 2013.

Henrik Jensen ha uno stretto rapporto di collaborazione con il sassofonista Berlinese Peter Ehwald con cui ha registrato nel 2008 l’album Songs Of Trees con ‘The North Trio’ al 33 Jazz Club e nel 2011 l’album in duo Jensen/Ehwald , registrato nella Union Chapel (Londra). E’ anche membro del ‘The Velasierra Gruppo Mauricio’ (World / jazz ) con cui ha recentemente registrato un album. Henrik Jensen suona anche nel trio “The Way That You Do It” con il pianista Arthur Lea e il batterista Pete Ibbetson. Negli ultimi sei anni Jensen ha inoltre lavorato con il trio vocale inglese ‘The Puppini Sisters “, con i quali ha svolto tour in tutto il mondo e registrato per importanti major quali la Verve e UMG.

Per chi fosse interessato la sera del 9 novembre Henrik Jensen sarà in concerto con il batterista Antonio Fusco e con Bruno Heinen (piano), ovvero con  “THE BILBO TRIO” alle 22:00 presso  “LA TAVERNA DEI RE” a Pratola Serra (AV).

Per chi partecipa alla/e masterclass: fino a 20 persone sconto del 30% e oltre le 20 persone sconto del 40% sul totale prezzo cena.