Octavian Corneliu Arion

Octavian Aron

Octavian Corneliu ARION, pianista concertista proveniente dalla Transilvania (Romania) inizia gli studi musicali all’età di 6 anni presso il Liceo Musicale di Cluj-Napoca. Sostiene il primo Recital da protagonista a soli 10 anni proponendo brani di Bach, Mozart, Liszt e Constantinescu. Due anni dopo si esibisce come solista nel Concerto in Re Magg. per pianoforte e orchestra di Joseph Haydn presso la Filarmonica di Stato “Transilvania” di Cluj-Napoca e viene selezionato a rappresentare la Romania al Festival Internazionale di Musica di Llangollen, Inghilterra.

Nel 1985, sotto la guida della prof.ssa Kovacs Sofia consegue il diploma in pianoforte col massimo dei voti. Nello stesso anno supera brillantemente l’esame di ammissione all’Università di Musica “G. Dima” dove studia pianoforte sotto la guida della prof.ssa Nina Panieva Sebesi (allieva del celebre pianista russo H. Neuhaus) e della prof.ssa Ninuca Osanu-Pop.

Nel 1989 consegue il diploma di laurea con voto 10 e lode. Nello stesso anno viene assunto come Professore di pianoforte presso il Liceo Musicale di Suceava e un anno dopo si trasferisce a Cluj in qualità di docente di ruolo, nello stesso Liceo dove si era diplomato.

Nel 1992 vince il pubblico concorso a cattedra universitaria presso l’Accademia Statale di Musica “Gheorghe Dima” di Cluj-Napoca diventando titolare della cattedra di pianoforte in qualità di Professore Incaricato. Nel settembre del 2000 viene assunto come docente titolare di pianoforte presso l’Istituto Musicale di Taranto “Pietro Longo”.

La sua attività artistica comprende più di 300 recital e concerti. Si è esibito come solista con le più prestigiose orchestre sinfoniche della Romania: Filarmonica di Stao “Transilvania” di Cluj-Napoca, Filarmonica di Stao di Sibiu, Filarmonica di Stao di Oradea, Filarmonica di Stao di Craiova, Filarmonica di Stao di Arad, Filarmonica di Stao di Satu-Mare, Filarmonica di Stao di Iasi, Filarmonica di Stao di Tirgu-Mures ecc. collaborando con i più famosi direttori d’orchestra internazionali: Ludovic Bacs (direttore dell’orchestra radiotelevisiva nazionale rumena) , Emil Simon (direttore dell’orchestra di Stato “Transilvania”) ,George Sbarcea (direttore dell’orchestra nazionale dell’Opera Rumena) , Florentin Mihaescu , Nicola Debelic (Croazia) , Shinia Ozaky (Giappone) ed altri, eseguendo: Haydn – Concerto per pianoforte ed orchestra in Re Maggiore, Beethoven – Concerto per pianoforte ed orchestra n° 5 “l’Imperatore”, Liszt – Concerto per pianoforte ed orchestra n° 1 in Mi bemolle Maggiore, Grieg – Concerto per pianoforte ed orchestra in la minore , Brahms – Concerto per pianoforte ed orchestra n° 2 in Si bemolle Maggiore, Tchaikovsky – Concerto per pianoforte ed orchestra in si bemolle minore, Rachmaninov – Concerto per pianoforte ed orchestra n° 2 in do minore, Rachmaninov – Rapsodia su un tema di Paganini e molti altri brani del repertorio classico.

Il suo repertorio solistico spazia dal preclassico al contemporaneo comprendendo brani come: Scarlatti – Sonate, Bach – Preludi e Fughe, Haydn – Sonate, Mozart – Sonate, Beethoven – Sonate, Chopin – Studi, Notturni, Ballate, Polacche, Improvvisi, Sonata n° 2, Liszt – Sonata in si minore, Sonata “Dante”,Studi, Trascrizioni, Brahms – Variazioni su un tema di Paganini, Rachmaninov-Sonata n° 2, Studi, Preludi, Ravel – ”Jeux d’eau, Prokofiev – Sonate, ecc.

Nel 1999 alla presentazione ufficiale del 1° volume “l’ottocento musicale napoletano”, pubblicato dal dott. Antonio Polidoro (ordinario a S. Pietro a Majiella) e presentato dal maestro Vincenzo De Gregorio (direttore del Conservatorio Musicale di Napoli) essegue in prima assoluta integralmente il volume. Si è perfezionato ed ha collaborato con pianisti di chiara fama internazionale tra cui Eduardo Strabiolli, Alexander Lonquich e Dan Grigore. Ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali tra cui: Concorso Nazionale “Cantarea Romaniei” Bucarest (edizione 1977,1979,1980,1982), Concorso Nazionale per gli “Studenti Universitari” Cluj-Napoca (1985), Concorso Internazionale “I Filarmonici di Torino”(1991), Premio Nazionale “Cella Delavrancea” come pianista dell’anno (1996) conferito dal grandissimo pianista rumeno Dan Grigore, Concorso Internazionale “Luigi Ferrero” Taranto (2000) ecc. Ha svolto corsi di alto perfezionamento in Romania, Olanda ed Italia, essendo inoltre invitato come membro della giuria di concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Nel 2014 riceve il Premio Internazionale d’Arte e Cultura “Salvo D’Aquisto” conferito dall’Associazione culturale “Italia in Arte”. Attualmente e titolare della cattedra di pianoforte presso I. C. “G. Palatucci” di Montella.

Clicca per visualizzare i video:

Il M° Octavian Corneliu Arion al Premio Internazionale “Salvo D’Aquisto” 2014

Octavian Corneliu Arion suona “Paraphrase” – Rigoletto

 

Corsi di Octavian Corneliu Arion: Pianoforte Classico (preparazione agli esami del Conservatorio)

Giusi Di Giuseppe

Giusi Di Giuseppe ha suonato in diverse band e Orchestre esibendosi nei più prestigiosi jazz club della Campania. Dal 2007 entra a far parte della Salerno Jazz Orchestra con la quale ha tenuto diversi concerti; tra i più importanti quelli con New Jork Voices, Diane Schuur, Dee Dee Bridgewater, Antony Srong, Stefano Di Battista e Nicky Nicolai.

Diplomata in Saxofono presso il Conservatorio di Salerno;
Diplomata in Jazz presso il Conservatorio di Cosenza;
Laurea di II livello in Didattica dello strumento, presso il Conservatorio di Avellino;
Abilitazione all’insegnamento in A032 e A031 (Musica scuole medie e superiori) presso il Suor Orsola Benincasa (Na);
Formatrice musicale presso l’Università di Salerno a tutt’oggi e direttrice di diverse orchestre musicali jazz, pop e funky che negli anni si sono succedute.

Per perfezionarsi ha seguito seminari con musicisti quali A. Cohen, M. Camilo, D. Liebman, J. Bergonzi ed ha partecipato alle Clinics di Umbria Jazz.

Attualmente suona nei club in sax solo, in trio o in quartetto, presentando un interessante progetto in cui le melodie pop sono rivisitate in chiave jazz.

 

Visualizza i video di Giusi Di Giuseppe:

Baronissi jazz festival con Antonio Onorato

Salerno Jazz Orchestra & Diane Shuur
Salerno Jazz Orchestra & Diane Shuur “Them there eyes” Salerno, Teatro delle Arti 16 novembre 2010

Dee Dee Bridgewater – Batteria: S. di Natale
Direttore e ritmica: S. di Natale – Basso: Antonio de Luise – Piano: Andrea Rea

Giusi Di Giuseppe live

 

Corsi di Giusi Di Giuseppe: Saxofono jazz

Diego Iannaccone

Diego Iannaccone

Nato il 22 giugno 1978. Bassista, contrabbassista, compositore, arrangiatore e insegnante di basso elettrico. Come esecutore, colleziona dal 1993 a oggi numerosissime esperienze in studio e dal vivo, in band professioniste e semi-professioniste, suonando generi diversi e in contesti differenti: piazze, festival, rassegne, concorsi, locali, navi da crociera, teatri ecc. Collabora all’organizzazione di festival, concerti, rassegne; direttore artistico per live music pubs e associazioni culturali. Insegnante di basso elettrico, oltre che per La mela di Odessa (Avellino) di cui è tra i fondatori, anche presso la scuola di musica “Nova Harmonia” di Ariano Irpino (AV), e presso l’Associazione “Our Music” di Forino (AV).

Laureatosi in Scienze della comunicazione nel 2005, consegue un Master di secondo livello come Esperto della comunicazione dell’impresa dello spettacolo nel 2007.

Nel 2014 consegue la laurea di II livello in Contrabbasso Jazz presso il Conservatorio Cimarosa di Avellino, sotto la preziosa guida di maestri del calibro di Pino Jodice e Francesco Angiuli.

Tra i gruppi e gli artisti con cui suona o ha suonato: Guernica, Lumanera, Le Ninfe della Tammorra e Ballata Mediterranea, Modern Retrò, Blue Saudade, Napolinblues, Lord Phantom, Dinamika, Stefania Cento, Soul Seasons, Paprika (sosia di Laura Pausini), The Stage (Deep Purple tribute band), Brazen (Skunk Anansie tribute), Battisti Lato B (tributo a Lucio Battisti), Francesco Renna, Marirosa Fedele e tanti altri.

Ha studiato basso elettrico e contrabbasso con Vincenzo Di Somma (bassista, contrabbassista, violoncellista) e per brevi periodi con Faso (Elio e le storie tese), Antonio De Luise e Marco De Tilla, e presso il Conservatorio Cimarosa di Avellino con il M° Francesco Angiuli.

Con i Dinamika arriva secondo classificato al Festival di Recanati 2002 con “Baricentri di guerra”.

Finalista con la band “Lothlorien” nell’edizione 2010 di Rock Targato Italia.

Tra il 2011 e il 2012 ha l’onore di accompagnare live Ian Paice (batterista dei Deep Purple) con The Stage (Deep Purple tribute band) in due date italiane.

Apre, con Guernica, The Stage, Lumanera e altre formazioni, concerti di artisti del calibro di Pino Scotto, 99 posse, Teresa De Sio, Enzo Avitabile, e molti altri.

Dal 1998 fonda, insieme a Goffredo De PriscoMassimo Testa Enzo Scorzeto, i Guernica, a cui nel 2002 si aggiunge Tony D’Alessio, (a cui successivamente si aggiungeranno le preziose collaborazioni di Antonio Iandolo e Vincenzo Di Somma).

Nel 2009 fonda con i Guernica ed Edoardo Lombardi, e con la collaborazione di altri musicisti irpini, l’Associazione Culturale Musicale “La mela di Odessa”, accademia di musica classica e moderna, studio di registrazione, sala prove e organizzazione eventi. Attualmente, oltre che dedicarsi all’insegnamento, continua l’attività live e in studio con i Guernica e altre formazioni.

 

Discografia

2002 – Guernica – Senza Censure (EP)

2003 – Guernica – Senza Sudare (EP)

2005 – Guernica – Guernica

2006 – Soul Seasons – November

2013 – Francesco Renna – Guidami Eshu (EP)

2016 – Lumanera – Terrafuoco

2017 – Le Ninfe della Tammorra – Femmene (EP)

2017 – Terrafuoco live

2020 – Guernica – N.O.I. Nessun Ordine Imposto

Collaborazioni:

Marirosa Fedele – “Se credi” (Singolo – 2013)

 

Corsi e laboratori di Diego Iannaccone:

Basso elettrico

Contrabbasso

Laboratorio di Teoria e Armonia

Musica d’insieme ACADEMY

Massimo Testa

Massimo Testa

Nato il 22 febbraio 1975. Laureato in Lettere e Filosofia.   Ha cominciato a suonare nel 1990 e dopo un lungo periodo da autodidatta , inizia a studiare con il maestro Claudio della Corte dal ’92 al ’94 , poi dal ’94 al ’96 intraprende una collaborazione-studio con il Maestro Vittorio Silvestri . che lo porterà nel 1996 alla realizzazione del suo primo CD : “Autoingegno”, con Indastria e Vittorio Silvestri.  Dal 1997 al ’99 si esibisce in numerosi concerti in tutta la penisola ,  anche come “spalla”  a molti gruppi del panorama rock italiano, tra i quali ricordiamo : Ritmo Tribale,  Afterhours, Interno 17, Scisma. Nel 1999 è finalista ad Emergenza Rock con gli Indastria.  Nel 2000 inizia il suo viaggio con i Guernica, sicuramente il suo progetto principale, che però non gli impedisce di iniziare una frenetica attività come:  turnista, autore, compositore, arrangiatore, sessionman ed insegnante.        Nel 2002, a pochi mesi dalla fondazione della definitiva line-up,  la band esordisce con Senza Censure, EP in grado di stupire la critica per l’originalità e la capacità di miscelare stili diversi come il grunge, il rock italiano e il progressive. Un anno dopo i Guernica sono di nuovo in studio, questa volta in versione acustica, per dar vita a Senza Sudare, un lavoro dalle sonorità completamente diverse dal precedente, ma che riscuote comunque ampi consensi. Liriche, arrangiamenti e art work entusiasmano la critica italiana ed estera. La parentesi acustica apre il passo alla sperimentazione teatrale: i Guernica musicano e mettono in scena “Scatole” (monologo sulla condizione esistenziale dell’uomo moderno), un testo originale di Giuseppe Pavarese, autore irpino ed unico attore in scena. In seguito con lo stesso Pavarese bissano l’esperienza portando in scena “Il dissacrario”, uno spettacolo dai toni più ironici e pungenti.

Siamo al 2005 ed ecco il terzo lavoro, Guernica, che rappresenta per i musicisti campani la sintesi di un percorso iniziato appena tre anni prima. Definito“…un disco da incorniciare, (…): metterà d’accordo metallari, seguaci del jazz, del progressive, del pop all’italiana ed i più allucinati reduci degli anni ’70. Ogni traccia è un microcosmo di sensazioni, e come tale, ha un proprio carattere ed una propria identità…” (Musicalnews.com, 15/04/2009), Guernica ottiene unanimi consensi e riconoscimenti.  Nel 2006 il brano Mai è stato mandato in onda su Radio Match 5, emittente radiofonica lombarda, ed è rimasto nella top ten per circa un anno, grazie alle preferenze espresse dagli ascoltatori. Nel 2007 i Guernica realizzano il loro primo video della canzone Les Yeux, (Guernica 2005), interamente realizzato con un telefonino, regia di Antonio Pace.Nel dicembre del 2008 Guernica ottiene il primo premio al concorso indetto dalla Nott Records di Bologna, etichetta con la quale il gruppo ha firmato due contratti rivolti alla promozione e distribuzione digitale del disco in tutto il mondo.

Nel maggio del 2009 il gruppo si esibisce in versione acustica con artisti del calibro di Avion Travel e Teresa De Sio, sul prestigioso palco del Teatro Gesualdo di Avellino.

Nello stesso anno i brani Picasso e Adrenocromo, entrambi appartenenti all’ultimo lavoro, sono stati selezionati e mandati in onda su Radio Rai, durante la trasmissione Demo, condotta da Michael Pergolani e Renato Marengo e, grazie alle preferenze degli ascoltatori, il primo dei due ha ottenuto il secondo posto sul sito di demo rai nell’ultima edizione.

Sempre nel 2009 i Guernica hanno partecipato con la loro musica alla colonna sonora del film L’amara vita del regista pugliese Alessandro Zizzo.

Il gruppo sta attualmente ultimando la pre-produzione di circa 20 nuovi brani ed è quasi pronto per l’incisione del prossimo disco.

E’ in fase di produzione un documentario interamente dedicato ai Guernica.

Inoltre dal 2005 è impegnato con il progetto Cantautorando, che ha come scopo “raccontare” la storia della canzone d’autore italiana ai più giovani è in uscita un DVD Live.

DISCOGRAFIA UFFICIALE:

1996  “AUTOINGEGNO”  con  Indastria e Vittorio Silvestri;

2000   “THE ACIDIE”    con il gruppo omonimo;

2002   “SENZA CENSURE”  con i Guernica;

2003   “SENZA SUDARE”   con i Guernica;

2005   “GUERNICA”   con il gruppo omonimo;

2008   “LIA”    con la cantautrice Lia Arienzo;

2010    “MARCO PONTI LIVE 2010”   registrato dal vivo presso il teatro Lendi.

2011    “Antonello canta Venditti” dvd

2011     “Cantautorando” dvd live

2012     “X-Zero” dvd

2012     “Antonello Cuomo” cover di Venditti

2020     “N.O.I. Nessun Ordine Imposto” con i Guernica

 

HA SUONATO COME TURNISTA CON:

ALBA PIERNO TOUR 2002  ( vincitrice del festival “ italiani nel mondo” )

PAOLO DE PALMA TOUR 2003-2004 ( noto tenore campano erede di Claudio Villa )

FLAVIO FIERRO TOUR 2004 ( figlio del compianto Aurelio conosciuto in tutto il mondo )

STEFANIA CENTO TOUR 2005-2006-2007-2008 ( showgirl dello staff di Paolo Limiti )

PINO D’ANGIO’ TOUR 2009 ( icona degli anni ottanta autore di “Ma quale idea” )

MARCO PONTI TOUR 2010  (cantautore che ha già all’attivo 2 CD e 1 DVD  live distribuito dalla ZEUS )

FABIANA SHOW  ( corista di : Peppino di Capri, Gianna Nannini, Fred Bongusto, Gianni Bella )

CORONA TOUR 2010  ( cantante dance che spopolò negli anni ’90 con “ The rhythm of the night” )

ALBA PARIETTI  SHOW  ( nota presentatrice, cantante, attrice e opinionista )

TONY MAIELLO tour 2012 (vincitore Sanremo Giovani con “Il linguaggio della resa” e 4° classificato a X-Factor)

LUCYA RUSSO ( top 20 su Match Music, in rotazione su Virgin Tv, in alta rotazione su Mtv, “artista del mese” su Mtv New Generation ed ospite a “Hit List Italia” su Mtv Music, Mtv Hits e Mtv)

OPEN ACT PER: ANNA TATANGELO, AVION TRAVEL,  AFTERHOURS, RITMO TRIBALE, IL TEATRO DEGLI ORRORI,  NEW TROLLS, TERESA DE SIO, GIOBBE COVATTA, PEPPINO DI CAPRI, FRANCO DANI, LUCA SEPE, DUE PER DUO, MARIAGIOVANNA ELMI, IDRIS, UMBERTO VALENTINO, ENZO COSTANZA, MARIO E GINO DA VINCI, GIGI D’ALESSIO, IVAN GRANATINO, BIAGIO IZZO, SIMONE SCHETTINO, DOPPIA COPPIA, IDA RENDANO, ALAN DE LUCA, TONIO NOVEMBRE, ETTORE NOVA, FRANCESCO MALAPENA, MARCO FERRUZZI, MARY  BOCCIA, CARLOMARIA TODINI,  ZEN CIRCUS, VALENTINA DORME, ZU …………e tanti  altri !!!!

Corsi e laboratori di Massimo Testa:

Chitarra moderna

Arrangiamento chitarristico ACADEMY

Ritmica chitarristica ACADEMY

Storia della chitarra ACADEMY

Stile e repertorio chitarristico ACADEMY

Enzo Scorzeto

Enzo Scorzeto

Fin dall’adolescenza Enzo è stato attratto dalla natura, da storie fantastiche e dalla musica. Dagli anni 90 ha organizzato e suonato in concerti con Afterhours, Cristina Donà, Ritmo Tribale, Interno 17, Scisma, Giorgio Canali, Teatro degli orrori.
Ha studiato batteria con Giuseppe La Rossa perfezionandosi negli anni con master class e clinic (Gary Chaffee, Cristian Mayer, Lorenzo Petruzziello etc.) laureandosi nel contempo in Scienze della Comunicazione. Autore di testi e musiche fin dalle sue prime esperienze (ResNova, UsTax Exempt), ha trovato il suo ambiente naturale nei Guernica che ha contribuito a fondare nel 2000. Con i Guernica ha prodotto circa 50 canzoni pubblicate in quattro album. Da qualche anno fa parte della band AmonRa con la quale ha pubblicato l’album Ombre e attualmente compone e arrangia nuovi brani. Con il trio Arkanoise che ha fondato nel 2015 ha avuto modo di sperimentare nuove frontiere musicali. Parallelamente ha svolto attività didattica per associazioni di solidarietà (drum circle, passeggiate didattiche). Oggi insegna batteria nell’associazione musicale “La Mela di Odessa” che ha fondato nel 2009 occupandosi anche dei laboratori di musica d’insieme….ed è sempre più affascinato dalle storie.

Corsi e Laboratori di Enzo Scorzeto:

Batteria

Musica d’insieme ACADEMY

Storia, stili e culture musicali

Riccardo Distasi

Riccardo Distasi

Pianista e arrangiatore. Esperto di computer e programmatore di synth, linguista dilettante.

Formazione:
Ha studiato pianoforte e tastiere con Joe Zawinul e Bill Russo e jazz ai seminari estivi della Berklee School of Music (corso di tastiere elettroniche: Joe Zawinul) ottenendo il premio di outstanding musicianship.
Successivamente si è perfezionato in arrangiamento, composizione e direzione alla Scuola europea d’orchestra jazz di Palermo (G.Schuller, B.Russo).

Attività professionali:
Nei primi anni ’90 ha suonato musica leggera con diversi artisti italiani (tour estivi con Pino D’Angiò, Flavia Fortunato ecc); dalla seconda metà dei ’90 ha fatto parte di numerose formazioni jazz e R&B. Prima del 2000, ha partecipato e vinto tutti i principali concorsi italiani di composizione e arrangiamento per orchestra jazz (Roccella Jonica, BargaJazz, Scrivere in Jazz). È stato invitato a Euroring 2001 (Olanda), dove ha lavorato con la Metropole Orchestra e Vince Mendoza. Nel 2003 ha inciso l’album “Homage to Wayne Shorter” con la cantante Ondina Sannino, partecipando a numerosi festival jazz. Come pianista di musica leggera ha poi lavorato con il cantautore Marcello Murru (premio Tenco, Expo).
Recentemente ha realizzato la colonna sonora del cortometraggio “La Currybonara” di Ezio Maisto.

Scrive arrangiamenti su commissione. La sua musica è stata eseguita, fra gli altri, da S. Bollani, R. Breuls, F. Bosso, Metropole Orchestra, E. Pieranunzi, E. Rava, M. Stern.

Corsi e Laboratori di Riccardo Distasi:

Pianoforte Jazz

Laboratorio di teoria e pratica musicale

Marco De Tilla

Contrabbassista e compositore, nasce a Napoli nel 1977.
Approfondisce i suoi studi sotto la guida dei maestri Rino Zurzolo, Ermanno Calzolari, Furio Di Castri, Piero Leveratto, Dario Deidda, Aldo Vigorito. Diplomato con lode in Jazz I liv. al Conservatorio S.P. a Majella di Napoli, con i maestri Marco Sannini e Pietro Condorelli.
Partecipa a numerosi seminari con musicisti di fama internazionale quali Dave Holland, Larry Grenadier, Bruno Tommaso, Paul Jeffrey, Dick Oatts, Danilo Rea, Franco D’Andrea, Paolo Fresu, Maurizio Giammarco.
Marco suona abitualmente in formazioni distinte, dal trio alla big band, collaborando anche con affermati musicisti tra cui Norma Winstone, Paolo Fresu, Chuck Findley, Javier Girotto, Antonio Faraò, Emanuele Cisi, David Alan Gross, Adam Rudolph, Lee Harper, Don Moye,  Nico Gori, Ettore Fioravanti, Maurizio Giammarco, Giovanni Imparato, Andy Gravish, Sandro Deidda.
Registra come autore 3 CD: “A Little Present”, con note di copertina di Piero Leveratto. “By the Waves” (dedicato ai venti e al mare), e “Suoni Italiani” (in cui sono eseguiti arrangiamenti di brani di jazzisti italiani contemporanei).
Partecipa alla registrazione di numerosi dischi tra cui Francesco D’Errico (Slow Food Music 5), Jazz Lag (feat. Emanuele Cisi e Pietro Condorelli), Adam Rudolph (Go Organic Orchestra), Lorenzo Hengeller (Il Giovanotto Matto – Canzoniere Minimo Leggero), Valerio Virzo (Caterpillar, feat. Daniele Scannapieco e Giovanni Amato) ecc..
Nel 2003 la formazione Marco de Tilla quartet vince il concorso Salerno Music Doors, che vede in giuria Steve Grossman, aggiudicandosi il primo premio e il premio della critica.
Il suo nome è presente spesso in rassegne e festival tra cui Villa Celimontana e La Casa del Jazz (Roma), Ravello Festival, Pertosa Jazz, Eddie Lang Jazz Festival (IS), Todi Arte Festival (PG), Prishtina jazz (Kossovo), Pomigliano Jazz, Biennale Giovani Artisti del Mediterraneo, Teano Jazz, Ischia Film Festival, il Premio Carosone, il Premio Napoli e tanti altri.
Diventa poi uno dei collaboratori dell’Ismez (Istituto Nazionale per lo Sviluppo Musicale nel Mezzogiorno).
Dal 2010 insegna Contrabbasso e Basso Elettrico nella classe di Jazz del Conservatorio di Potenza.

Corsi e laboratori di Marco De Tilla:

Contrabbasso jazz

Basso elettrico

Avvicinamento all’improvvisazione

Preparazione alla professione di musicista jazz

Goffredo De Prisco

Goffredo De Prisco

Laureato in Giurisprudenza. Ha studiato dall’età di 12 anni pianoforte e dall’età di 18 anni chitarra moderna con il Maestro Claudio Della Corte perfezionando la sua preparazione dall’età di 21 anni a Napoli con il Maestro Giovanni Tamburelli. 1999-oggi: Chitarra e pianoforte nei Guernica, gruppo con il quale ha finora inciso quattro dischi; contemporaneamente si occupa di teatro, frequentando laboratori e facendo parte per alcuni anni di una compagnia di Avellino (Clan H), nella quale ha curato il supporto musicale e recitativo, esperienza che gli ha permesso oggi di lavorare ai progetti teatro-musicali dei Guernica; dal 2000 ad oggi matura una grande esperienza nell’insegnamento della chitarra, sia ad adulti che a bambini, e del pianoforte, principalmente ai bambini. Dal 2009 è Presidente dell’Associazione Culturale Musicale La mela di Odessa.

Corsi e laboratori di Goffredo De Prisco:

Chitarra

Chitarra KIDS

Pianoforte KIDS

Stefano Saccone

Stefano Saccone

Ha studiato e si è diplomato in flauto al Conservatorio “Domenico Cimarosa” nel 1988. Successivamente ha frequentato, a proseguimento della sua formazione musicale, i corsi di perfezionamento tenuti da Severino Gazzelloni all’Accademia Chigiana di Siena; ha studiato con Conrad Klemm all’Accademia Musicale Mugi di Roma e con Alain Marion e Marzio Conti a Firenze.
Ha inoltre partecipato ai corsi di Formazione Orchestrale e Musica d’insieme che si svolgono annualmente a Lanciano nell’ambito dell’Estate Musicale Frentana.

Musicista versatile, aperto alle contaminazioni musicali, ha intrapreso, dopo gli studi accademici, lo studio della musica jazz presso il Conservatorio di Benevento con Piero Leveratto ed Ettore Fioravanti e ha gradualmente orientato le proprie proposte verso la bossa nova e il jazz tango.

All’attività concertistica svolta in formazioni di diverso genere  ha affiancato quella didattica e dal 1995 è docente di flauto traverso presso le scuole secondarie di I grado ad indirizzo musicale.

Dal 2002 si dedica con il quintetto strumentale Effetto Musica Ensemble e la cantante brasiliana Claudia Marss alla re-interpretazione del repertorio di Antonio Carlos Jobim, massimo esponente della bossa nova; il lavoro svolto in questi anni  ha portato all’incisione di 3 cd: “Retrato em branco e preto” – “Palavras de Amor “ – “Orfeo Negro“ presentati nei maggiori festival italiani, su Radio Montecarlo e Radio Uno Rai e recensiti dalle maggiori testate del settore ( JazzItalia, JazzIt, Musica Jazz, Jazz Convention, All About Jazz, Musibrasil).

E’ inoltre impegnato nei progetti:
“Suoni di versi“ un recital che unisce musiche di autori sudamericani e le poesie di Pablo Neruda realizzato con Quintetto Atlantico e l’attore Nando Gazzolo
“Città visibili, città invisibili“ con Michele Placido & Oblivion Quintet tratto dall’opera di Italo Calvino “ Le città invisibili”, un suggestivo viaggio di musica e parole nelle città immaginarie e in quelle reali dei nostri giorni.
“Samba de Orfeo” storie di bossa nova con Alessandro Haber, Claudia Marss & Effetto Musica Ensemble
“Tiempo para el destino final” una rilettura moderna del tango da Gardel a Piazzolla a Gotan Project in un mix di suoni acustici ed elettronica
“Ten 4 STEVIE” un concerto dedicato alla musica di Stevie Wonder arrangiata in chiave jazz con la vocalist americana Cheryl Nickerson e un ensemble jazz di 9 elementi

Alcuni festival e rassegne concertistiche a cui ha partecipato:
FESTIVAL VILLA CELIMONTANA – ROMA
VILLA AVENIA
ISPANI JAZZ
TEATRO QUISISANA – CAPRI
AUDITORIUM CONSERVATORIO CIMAROSA
SOROPTIMIST – POTENZA
ENTE LUGLIO MUSICALE TRAPANESE
AGIMUS MOLA DI BARI
FESTIVAL VILLA GUARIGLIA – RAITO
BRASS GROUP DI PALERMO
Baronissi jazz
Teatro Verdi – Salerno
Musicateneo – Potenza
Amici della musica – Ragusa
Amici della musica – Grottaferrata
CATANIA  – LE CIMINIERE
BRASS GROUP DI TRAPANI
FILARMONICA LAUDAMO – MESSINA
Amici del quartetto – GROSSETO
WINE & JAZZ FESTIVAL – PESCARA
MUSICA AL FORTE – MARINA DI BIBONA
CEPPALONI JAZZ FESTIVAL
BENEVENTO CITTA’ SPETTACOLO
FESTIVAL SUONI A CONTATTO – AVELLINO
AMICI DELLA MUSICA   – BARLETTA
TORO FESTIVAL
TEATRO ROSSI – MACERATA 2009
TEATRO DELLE MUSE – ANCONA
ASPETTANDO GIFFONI 2010

Corsi di Stefano Saccone:

Flauto traverso (preparazione al conservatorio)

Sax soprano

 

 

 

Marco Ruggiero

Marco Ruggiero è nato ad Avellino il 08/12/1979. Fonico con molteplici esperienze sia in studio che dal vivo ( Massimo Di Cataldo, Mietta, Daniele Groff, Nicola Di Bari, Paprika, Spaghetti Style, Marco Smorra, Umberto Spiniello, Beppe Barra, Almamegretta, James Senese, Gianni Morandi, Gino Paoli, Santo California, Alunni del Sole). Proprietario di uno studio di registrazione dal 2007, si occupa anche di presa diretta, doppiaggio e sonorizzazione. Operatore ProTools per Splash s.a.s. (Napoli) dal 2009.

www.marcoruggiero.it

Laboratori di Marco Ruggiero:

Tecnico del suono (30 ore)

Hard disk recording (30 ore)