Giuseppe Frana

Biografia
Giuseppe Frana nasce a Salerno il 19/10/1986 e da sempre vive a Cava de’ Tirreni dove compie gli studi superiori conseguendo la maturità classica. Nel 2007 si laurea con lode in Filosofia e Comunicazione presso l’università degli studi di Napoli “l’Orientale”, dove è tutt’ora iscritto al biennio specialistico in filosofia. Da più di metà della sua vita dedica la gran parte del tempo e delle energie alla musica.

Percorso artistico
Muove i primi timidi passi nel mondo dell’apprendimento musicale da chitarrista elettrico, sotto la guida sapiente di Carlo Fimiani, splendido musicista e insegnante capace di trasmettere l’amore per lo studio e l’attitudine all’umiltà. Decisivo è l’incontro, musicale e poi personale, con Ross Daly, figura che ispirerà in maniera diretta (come insegnante) ed indiretta (come divulgatore e organizzatore di workshop) il percorso artistico di Giuseppe connotandolo con tre elementi fondamentali:
-Il polistrumentismo
-L’interesse per le tradizioni modali non occidentali
-L’amore e lo studio della composizione

È a Creta che si approccia per la prima volta allo studio dell’oud (liuto arabo) e del repertorio classico ottomano, che studierà con frequenti viaggi in Grecia e Turchia, man mano affiancando alla pratica di questo strumento principale lo studio di altri cordofoni di provenienza mediorientale e centrasiatica e percussioni (tamburi a calice e a cornice). Il polistrumentismo è per Giuseppe Frana innanzitutto un modo di svincolare la sua immaginazione musicale dalle possibilità tecniche e “linguistiche” del singolo strumento, pur rimanendo in contatto con i colori e i linguaggi tradizionali che attorno allo strumento sono fioriti nei secoli.

Competenze
Cordofoni: Oud, rebab, lavta, laouto, kemence, chitarra fretless, yayli tanbur, lyra, tarhu.
Percussioni: Tombak, tamburi a cornice (tar, bendir, bodhran, riq), idiofoni (clay drums, mbira).
Competenze teoriche: Sistema modale dei makamlar turchi, repertori ritmici mediorientali e persiani.

Ha studiato con Ross Daly (composizione e orchestrazione modale), Yurdal Tokcan (oud turco), Necati Celik (oud turco), Daoud Khan Sadozai (rebab afgano), Omer Erdogdular (repertorio classico ottomano), Evgenios Voulgaris (yayli tanbur), Sokratis Sinopoulos (kemence), Mohssen Kasirossafar (tombak), Pedram Khavarzamini (tombak), Zohar Fresco (percussioni), David Kuckhermann (percussioni), Murat Coskun (percussioni).

Si occupa di quella che viene chiamata normalmente, a torto o a ragione, “World Music” in veste di esecutore e compositore mettendo le mie competenze al servizio di progetti musicali tout court, musiche di scena, colonne sonore.

http://www.myspace.com/peppefrana

Laboratori di Giuseppe Frana:

Strumenti etnici (cordofoni non temperati e percussioni)